You are hereLa Guardia di Finanza in Comune dopo un esposto del Movimento 5 Stelle

La Guardia di Finanza in Comune dopo un esposto del Movimento 5 Stelle


Controllata la documentazione relativa ai bandi del 'Servizio spargimento sale'.
La Guardia di Finanza in Comune dopo un esposto del Movimento 5 Stelle

Sul Resto del Carlino di oggi è apparsa la notizia che conferma le voci che già circolavano in paese da alcuni giorni.  La Guardia di Finanza ha acquisito in Comune della documentazione relativa al ‘Bando spargimento sale’ gestito dalla Gesco (Società partecipata al 100% dal Comune) a seguito di un esposto alla Corte dei Conti presentato dal Consigliere del Movimento 5 Stelle, Danilo Zappaterra.

Per comprendere meglio la vicenda va detto che il servizio spargimento sale nel comune di Loiano è organizzato  su due percorsi (Percorso 1 e Percorso 2), che coprono l’intero territorio. Come riportato nei bandi, i due percorsi sono uguali (tempo di percorrenza circa 4 ore ciascuno) ed oltre alla tariffa oraria, il Comune riconosce alla ditte appaltatrici una quota annuale di € 1.500 di ‘fermolama’ (una cifra forfettaria per avere sempre la disponibilità di un mezzo) per ogni percorso.

I bandi sono triennali e storicamente il ‘Percorso 2’ è sempre stato aggiudicato dalla stessa Ditta, mentre il ‘Percorso 1’ ha visto succedersi diverse aziende.

Il tutto parte da una segnalazione arrivata al Consigliere da parte di un cittadino che riteneva vi fossero incongruenze proprio sulla voce dei ‘fermilama’ oltre che sulle ore fatturate e pagate alla Ditta del ‘Percorso 2’. Come si legge nell’articolo, la raccolta della documentazione ha evidenziato che pur essendo percorsi uguali, in dieci anni il ‘Percorso 1’ ha richiesto 1148 ore di lavoro mentre per il ‘Percorso 2’ ben 3020 (+ 163%). Ore fatturate e regolarmente pagate.

Di conseguenza in questo lasso di tempo  la spesa complessiva per l’Ente è stata di € 62.000 per il primo e di 172.000 per il secondo, con una differenza del +177%. Differenze note da tempo  che in alcuni anni toccano punte del 290% (2008-2009), ma che non sono mai state considerate nei Bandi.

A questo va aggiunto quanto segnalato dal cittadino in merito  al ‘fermolama’.

Mentre le Ditte che si sono succedute nel primo percorso hanno sempre fatturato un fermolama (come da Capitolato), dal 2007 la seconda ne ha fatturati (e ne continua a fatturare) due ad ogni stagione. 

Come riportato sul giornale il Consigliere ha sempre messo a conoscenza il Sindaco e l’amministrazione di questa situazione, ottenendo solo una risposta poco esaustiva e non pertinente dall’Ufficio tecnico. L'esposto restava quindi l’unico mezzo per cercare di ricevere delucidazioni su una vicenda che in ogni caso, necessita di chiarimenti.

Pubblicato il : 
Mercoledì, 12. ottobre 2016 - 23:09
Il tuo voto è stato: Nessuna Totale classifica: 4 (4 votes)
Nanni non si era accorto di niente?
Cose poco chiare a Loiano?? Impossibile!!!
Se le cifre sono queste facciamo una botta di conti. 3020 ore in dieci anni fa circa 300 ore ogni inverno che diviso per le 4 ore di ogni percorso fa 75 giorni. Vuol dire che in queste strade per due mesi e mezzo ogni giorno per 4 ore passa lo spargisale. Anche un bambino capisce che c'è qualcosa che tocca perché si vedrebbero cumuli di sale fino ad agosto. Sarebbe anche interessante sapere se il secondo percorso è quello più in alto o più basso rispetto all'altitudine Loiano quindi se copre le zone più o meno fredde
Speriamo venga fatta chiarezza perché se è veramente così qualcuno dovrà rendere conto dei soldi pubblici spesi! Che amarezza!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

- 2018 - Eventi, Feste e Sagre a Loiano
“Svuota la cantina”, a Loiano ogni ultimo sabato del mese, da maggio ad ottobre

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano