Sabato, 20. July 2019 - 5:34

Politica

Liquidazione dei gettoni di presenza ai Consiglieri Comunali, relativi al secondo semestre 2015

Riportato l'ammontare percepito dai singoli rappresentanti politici in Comune

Con la Determina n 112 dell'8 aprile 2016 (allegata), l'Area Risorse Attività produttive, ha liquidato i gettoni di presenza ai Consiglieri Comunali, relativi al secondo semestre 2015 (periodo 1 luglio - 31 dicembre 2015). Da considerare che l'ammontare del singolo gettore è di € 9,78 (importo rideterminato nel 2014) ed i consiglieri comunali di maggioranza (Karmen Ogulin, Massimo Bianconcini, Elisa Dall’Omo, Ivano Zanotti), hanno rinunciato ai gettoni di presenza lasciandoli all'attività dell’Ente.

La consigliera del gruppo consiliare “Loiano nel Cuore”, Francesca Baccolini, ha rinunciato al gettone di presenza a decorrere dall’anno 2015.

Per quanto concerne Tamara Imbaglione e Luca Visinelli (Loiano nel Cuore), l'ammontare percepito è rispettivamente di € 127,14 e € 48,90. A Danilo Zappaterra (Movimento 5 Stelle), € 136,92. Nel documento anche la tabella con le presenze in Consiglio e Commissioni.

Fusione dei Comuni, turismo, ambiente, fra i punti programmatici del PD di Monghidoro in vista delle prossime elezioni amministrative

Il primo incontro pubblico per presentare anche la squadra di lavoro

Fusione dei comuni, turismo, lavoro, servizi, ambiente, sono fra i punti delle linee programmatiche presentate l’8 aprile  a Monghidoro dal Partito Democratico, in vista delle prossime elezione amministrative (5 giugno).

Si è trattata della prima uscita pubblica del PD locale in vista della tornata elettorale che vedrà un candidato Sindaco ancora da nominare ed una squadra in via di composizione.

Un pubblico numeroso (fra cui diversi loianesi) e sul palco i referenti locali del Partito e la ‘squadra di lavoro’ che sta sviluppando il programma. Apre l’incontro Loriano Amadori che ripercorre il periodo che ha visto inizialmente supportare l’attuale Sindaco (Alessandro Ferretti non verrà però mai nominato) e due anni fa uscire dalla maggioranza.

 “Fino a due anni fa eravamo in maggioranza e ne siamo usciti in maniera dolorosa. Cinque anni fa, facendo una scelta altruistica, abbiamo rinunciato ad esprimere un nostro candidato sotto il nostro simbolo perchè  abbiamo creduto in un reale cambiamento. Cambiamento  che  però non c’è stato ed i problemi iniziali sono ancora tutti sul tavolo” Aggiungendo poi:  “per attuare realmente un cambiamento non bisogna guardare in faccia a nessuno ed il futuro nostro Sindaco governerà in piena autonomia e nessuno influenzerà le sue scelte se non il gruppo che lo affianca”.

Un riferimento poi al candidato avversario: “Che sia chiaro che noi siamo nettamente opposti alla candidata Barbara Panzacchi ed alla sua lista che non si propone come cambiamento ma come restaurazione. Ciononostante confidiamo che con chiunque vinca, si possa instaurare un rapporto collaborativo”.

A seguire Antonio Cornelio ha presentato alcuni dati (poco confortanti), relativi agli indici  demografici di natalità, vecchiaia, immigrazione, età eccetera. Elencate le problematiche relative all’aumento di una popolazione di ultrasessantenni, con pochi giovani e scarse opportunità di lavoro e divertimento. “I candidati saranno  misurati su questi problemi senza più antistoriche distinzioni fra sinistra e destra”.

Un cenno anche alla difficile situazione della Stampi Group e del presidio dei lavoratori rimasti senza stipendio e senza lavoro. E’ stato ricordato che il Partito Democratico è in prima linea in Regione per cercare una soluzione. Localmente è stato organizzato un pranzo per il 17 aprile  il cui ricavato sarà devoluto totalmente ai lavoratori.

Poi l’elenco dei punti su cui si svilupperà il programma. Ne riportiamo alcuni:

Turismo: sviluppo dell’Alpe in accordo con i proprietari, reti turistiche insieme alla Città Metropolitana, attenzione alle possibilità date dai fondi europei e regionali, riqualificazione de Il Faro con il progetto già sviluppato, decidere come utilizzare l’area artigianale

Fusione dei Comuni: la fusione con altri comuni è necessaria non solo per i fondi regionali che vengono messi a disposizione, ma anche per avere servizi omogenei con altri comuni (per esempio Pianoro). Le fusioni devono procedere senza snaturare il senso di appartenenza al paese ma ottimizzando le possibilità organizzative date da queste unioni.

Scuola, Asilo: “quanti asili si potevano fare con i soldi spesi per l’area artigianale?”.

A Loiano cala ancora la popolazione residente: - 1,1% nell'ultimo anno

Nell'Unione Savena-Idice +0,3%. Loiano con la decrescita più alta.

Uno studio della Città Metropolitana denominato “Le tendenze demografiche per l’area metropolitana al 1° gennaio 2016”, fotografa la situazione della popolazione residente nei vari Comuni al 1 gennaio 2016 (allegato). 

Si trovano gli scostamenti  per età, residenti  stranieri e nuclei famigliari, mentre nella tabella a pag 12  si riporta uno spaccato della popolazione residente suddivisa fra i vari 62 Comuni che compongono l’area Metropolitana. 

Loiano risulta essere il comune dell’Unione Savena-Idice con la flessione maggiore dei residenti nel periodo 2015-2016, registrando un saldo del -1,1%,  mentre Ozzano ha la crescita maggiore (+ 1,4%). Troviamo poi Monterenzio  (+0,3%), Pianoro (+ 0,0%) e Monghidoro (-0,8%). 

Complessivamente, l’Unione Savena Idice registra un +0,3%, mentre sui 62 Comuni dell'Area Metropolitana il nostro è il 5° con il calo maggiore dopo Camugnano, Castiglione dei Pepoli, Fontanelice, Lizzano in Belvedere.  

Questa flessione  dei residenti nel nostro Comune è un trand che si ripete ormai da anni, portando la popolazione attuale a 4.299 abitanti, di cui 344 stranieri (8%).

Aumento delle tariffe, confermato il tavolo di confronto fra Amministrazione e famiglie. Esclusi i Gruppi di opposizione.

Rappresentanti della maggioranza e genitori in un tavolo che si aprirà entro un mese

"L’amministrazione si impegna ad aprire un tavolo di confronto con i genitori e le famiglie entro un mese (a far data da oggi, 15 marzo ndr).

Si impegna altresì  ad eventuali riduzioni di tariffe, in relazione al tavolo aperto come sopra indicato,  in base alle risorse di Bilancio". Questo è il testo inserito nel Verbale del Bilancio di previsione approvato durante il Consiglio Comunale del 15 marzo. 

I due punti (tavolo di confronto ed eventuali riduzioni degli aumenti), erano il minimo compromesso raggiunto durante l'acceso incontro del 14 marzo (foto). 

Il tavolo sarà composto da esponenti della Giunta e genitori ma nonostante le richieste dei capigruppo di Loiano nel Cuore e Movimento 5 Stelle, senza la presenza delle opposizioni in Consiglio.

Luca Visinelli del gruppo 'Loiano nel Cuore', lascia la carica di Consigliere per motivi di lavoro

Le dimissioni saranno operative entro giugno 2016. La sostituzione in base alle preferenze

Con una lettera inviata al Sindaco ed ai Consiglieri, Luca Visinelli, Consigliere del gruppo di opposizione  ‘Loiano nel Cuore’, ha annunciato le proprie dimissioni per motivi di lavoro.

Lo stesso annuncio è stato pubblicato anche sul suo profilo Facebook e sulla pagina del gruppo politico, unitamente alla lettera inviata al Consiglio (allegata). Le dimissioni diverranno operative entro giugno 2016.

Luca Visinelli era stato eletto alle passate elezioni amministrative, con  47 preferenze (subito dietro a Francesca Baccolini con 48). A questo punto la sostituzione (surrogazione) del seggio, è attribuita al candidato che nella medesima lista segue immediatamente l'ultimo eletto. Questo quindi l’ordine decrescente per preferenze ottenute:

In arrivo aumenti per refezione, doposcuola e trasporto scolastico, matrimoni, nido, servizi cimiteriali

Aumenti delle tariffe dal 15 al 50%. Gli incrementi dei servizi scolastici applicati dal prossimo settembre

Tariffa Refezione scolastica + 22% ; trasporto scolastico + 20% ; sorveglianza pre-scolastica +22%; servizi cimiteriali + 15%; celebrazione matrimoni + 50%

Queste sono alcune delle percentuali di aumento delle ‘Tariffe servizi a domanda individuale’ inserite nella Delibera n. 11 del 16 febbraio 2016 (allegata) ed approvate dalla Giunta Comunale (quindi solo dalla maggioranza in Consiglio). Quelle relative ai servizi scolastici saranno applicate da settembre 2016.

Nello stesso Atto viene deliberato l’aumento della quota ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente, strumento che permette di misurare la condizione economica delle famiglie), portandolo da € 7.500 a € 10.632,94.

Altre tariffe restano invece invariate come  i servizi resi dalla Polizia Municipale, l'assistenza domiciliare, l’uso delle bacheche comunali, l’utilizzo della palestra della scuola elementare, campo da tennis, campo da calcetto sintetico, bocciodromo. In questi casi va sottolineato che i principali impianti sportivi sono gestiti in concessione, pertanto l’Ente non si occupa dell’incasso delle tariffe che vengono introitate dai gestori.

Il Sindaco di Monzuno Marco Mastacchi sfida Renzi

Alla sua prima tappa a Monghidoro ha raccolto gli appelli dei Sindaci

Il Sindaco di Monzuno Marco Mastacchi sfida Renzi ... una marcia a piedi fino a Roma lo porterà ad attraversare 28 Comuni italiani raccogliendo le testimonianze dei Sindaci, che come lui, si trovano a gestire situazioni non più sostenibili degli enti che amministrano. Il Comune di Loiano, rappresentato dall'Assessore Roberto Nanni, questa mattina ha presenziato alla sua prima tappa presso il Comune di Monghidoro e, a sostegno della lodevole iniziativa del Sindaco limitrofo, ha voluto lasciare la sua testimonianza che Mastacchi consegnerà a Renzi insieme a quelle degli altri Comuni il 15 marzo!

Lorenzo Ferroni presenta le dimissioni dalla carica di Assessore. Resta in Giunta come Consigliere

Le cariche ridistribuite a Karmen Ogulin e Roberto Nanni. Modificate le Deleghe anche a Massimo Bianconcini

Cambiamenti all'interno della Giunta del Consiglio di Loiano. Con la disposizione del Sindaco (allegata), si ufficializzano le dimissioni da Assessore di Lorenzo Ferroni, restando quindi in carica solo come Consigliere.

Un cambiamento era nell'aria da quando da parte delle opposizioni era stata sollevata la questione relativa alla scarsa presenza di Ferroni negli incontri di Giunta e nelle occasioni pubbliche che richiedevano la sua presenza .

Va ricordato che Lorenzo Ferroni (eletto nel 2014 con 37 preferenze), fino a settembre 2015 aveva ricoperto anche la carica di vice sindaco.

I suoi assessorati vengono così suddivisi:

a Karmen Ogulin (che diventa così Assessore), il Turismo e Tempo libero, Informazione e comunicazione; a Roberto Nanni i rapporti con le frazioni.

Cambiamenti anche per Massimo Bianconcini che aveva le deleghe per le Politiche Giovanili e l'Associazionismo, che vengono oggi affidate a Giulia Naldi. A Bianconcini va la delega alle Politiche Sportive .

BeniComunInUnione: "cassetta degli attrezzi" delle Amministrazioni comunali

Grande interesse e partecipazione al primo incontro del 16 dicembre

Grande interesse per il seminario organizzato, nell'ambito del percorso partecipativo #BeniComunInUnione, mercoledì 16 dicembre presso la Sala del Consiglio del Comune di Pianoro! 

Numerosi gli amministratori e i funzionari delle strutture dei cinque Comuni dell'Unione, che da novembre stanno lavorando in sinergia con l'obiettivo di analizzare possibili forme di collaborazione tra cittadini e Amministrazioni da attivare per una cura condivisa dei beni comuni. 

Molto interessanti e dettagliati gli interventi che hanno consentito di approfondire tematiche importanti. Sono stati tanti i temi toccati dai relatori, dalla sussidiarietà, all'attivismo civico, al governo partecipato per passare al baratto amministrativo e all'esperienza del Comune di Massarosa e finire con le riflessioni sull'applicazione del Regolamento per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani del Comune di Bologna. Molti i dubbi, le perplessità e le riflessioni dei partecipanti, a partire dai quali ha preso il via un accesso e stimolante confronto che ha contribuito ad arrichire ancora di più i contenuti della mattinata e a porre le basi per il lavoro futuro. 

Per l'Assessore Ferroni il 50% di assenze in Giunta in un anno. Il 70% da settembre ad oggi

Nessun Procedimento Amministrativo è previsto in questo caso dal regolamento comunale

La Giunta comunale è uno degli organi di governo del comune, ente locale previsto dall'art. 114 della Costituzione della Repubblica Italiana.

Secondo l'art. 48 del d. lgs. 267/2000 la giunta collabora con il sindaco nel governo del comune ed opera attraverso deliberazioni collegiali. La giunta compie tutti gli atti rientranti nelle funzioni degli organi di governo…

In sintesi, la Giunta è il luogo dove effettivamente vengono adottate le decisioni politiche e tecniche dell’amministrazione che spesso nel Consiglio Comunale vengono solo ratificate. Questo a causa anche  dalla sostanziale differenza numerica fra maggioranza ed opposizioni. 

Nel caso di Loiano, la Giunta è composta dai quattro Assessori (Alberto Rocca, Giulia Naldi, Roberto Nanni, Lorenzo Ferroni) e dal Sindaco. Come scritto, la Giunta opera secondo deliberazioni collegiali, quindi il peso di ciascun componente è rilevante nelle decisioni che vengono prese, soprattutto quando si decide su argomenti che riguardano i singoli assessorati. Fanno parte della Giunta solo componenti della maggioranza.

Guardando la partecipazione degli assessori ai lavori della Giunta (gli atti sono pubblici e facilmente controllabili), si evidenziano  le assenze di Lorenzo Ferroni (eletto lo scorso anno con 37 preferenze), che segue i dicasteri del Turismo, Sport, Comunicazione, Rapporti con le Frazioni.  Fino al settembre 2015 ha ricoperto anche la carica di vice-sindaco.

Per un anno, dall’inizio mandato fino al giugno 2015, su 41 incontri di Giunta ha partecipato a poco meno del 50% (19), mentre da settembre ad oggi è risultato assente a più del 70%  (5 su 7).

Pagine

Back to Top