Mercoledì, 17. April 2024 - 2:31

Story

"Maggiore attenzione all'agricoltura dell'Appennino". A 'La Voce delle Unioni' l'intervento di Renzo Panzacchi

Tante problematiche per un settore che rappresenta l' unica fonte di reddito per molte famiglie

Se l’Agricoltura in Appennino ricevesse la stessa attenzione che viene data a Bologna agli orti urbani, io stasera sarei fra il pubblico

Non si può certo dire che l’intervento di Renzo Panzacchi (Presidente Consorzio Castanicoltori) all’incontro “La Voce delle Unioni”, possa essere stato  frainteso.

In dieci minuti Panzacchi ha toccato tutti i punti di sofferenza di un settore che rappresenta il reddito di molte famiglie. Burocrazia ottusa, dissesto idrogeologico, calo del numero di imprese e scarsa attenzione al settore (a conferma, il tema dell’agricoltura era inserito nel focus ‘manifattura’!). Un intervento chiaro e senza fronzoli che ci si augura possa smuovere l'attenzione della politica locale e metropolitana

 

La serata ha visto anche gli interventi di Eugenio Nascetti (Gruppo Studi ‘Savena Setta Sambro), Stefano Lorenzi (Appennino Slow) e Teresa D’Aguanno (Istituto Statale di Istruzione Superiore Arrigo Serpieri di Loiano).

Il video completo della serata sarà disponibile a breve sul sito dell’organizzatore

data pubblicazione: 
Giovedì, 11. February 2016 - 7:47

Commenti

Ottimo l'intervento di Renzo Panzacchi che lamentava l'assenza di una politica rivolta all'agricoltura di montagna e alle sue problematiche ma io ho trovato molto incisivo anche l'intervento di Stefano Lorenzi di Appennino Slow
che , seppur limitato nei tempi, ha potuto mettere in evidenza come il Turismo venga trascurato tra le potenzialità del territorio dell'unione pur potendo vantare un incremento delle presenze. E' stato fatto anche presente come i comuni destinino risorse ridicole al turismo e la regione destini invece l'85% della sua disponibilità alla costa. Lorenzi ha anche detto che con la riorganizzazione in macroaree del turismo (costa+ Ferrara, Bologna città metropolitana, e tutto il resto della regione) ci saranno maggiori difficoltà a reperire gli interlocutori per una collaborazione effettiva. Infine ha chiesto a tutti i presenti tra cui i sindaci dell'unione , il sindaco di Bologna e della futura città metropolitana Merola di credere maggiormente nel turismo e di avere il coraggio di investire in questo settore come fonte di sviluppo per la nostra Unione. Un ringraziamento personale a coloro che si sono spesi affinchè le nostre risorse vengano considerate maggiormente all'interno del nuovo PSM.

Aggiungi un commento

Back to Top