Lunedì, 27. May 2019 - 11:33

Story

Politiche sportive, cosa cambia dopo il rimpasto di Giunta

Il Consigliere con delega allo sport non ha poteri decisionali di nessun tipo e non partecipa agli incontri di Giunta

Dopo il rimpasto di Giunta che ha visto l'abbandono di Lorenzo Ferroni dalla carica di assessore, i suoi dicasteri sono stati suddivisi fra gli altri componeti della maggioranza. Quindi, come si è scritto, il Turismo e la Comunicazione a Karmen Ogulin , il rapporto con le frazioni a Roberto Nanni e le Politiche Sportive al Consigliere Massimo Bianconcini.

E' probabilmente proprio in quest'ultima area che è avvenuto il cambiamento più rilevante, infatti mentre per i primi restano assegnati ad un Assessore, lo sport viene affidato ad un Consigliere con deleghe.

Per capire la differenza, può essere utile elencare ciò che Massimo Bianconcini NON potrà fare:

  • non potrà adottare atti a rilevanza esterna e compiti di amministrazione attiva
  • la sua attività si limita ad approfondimenti collaborativi
  • non potrà partecipare alle sedute di Giunta
  • non dispone di alcun potere decisionale
  • non dispone di poteri magiori rispetto a quello degli altri Consiglieri
  • non percepisce alcuna indennità aggiuntiva rispetto al gettone di presenza

Per le ragioni contrarie, il settore della Cultura ne esce rafforzato passando da un Consigliere con deleghe ad un assessore (Karmen Ogulin)

All.to comunicazione del Sindaco

 

febbraio 2016

AllegatoDimensione
PDF icon 20160150_02PROT.pdf669.68 KB
data pubblicazione: 
Giovedì, 25. February 2016 - 8:20

Aggiungi un commento

Back to Top