Martedì, 27. February 2024 - 2:11

A Roncastaldo un' area rinnovata con panchine e bacheca informativa

Roncastaldo si è arricchita di un’ area completamente rinnovata con panchine, tavolo ed una bacheca informativa. La si trova prima di entrare nella frazione (arrivando da Loiano), con un’ampio spazio per il parcheggio e da dove è possibile ammirare un panorama fra i più belli del territorio.
Un intervento che ha visto in campo i residenti ed il Comune: “si è realizzato una positiva collaborazione fra i cittadini che hanno offerto il lavoro e materiale ed il Comune che ha sposato e sostenuto l’iniziativa” dicono i residenti. “Per una volta abbiamo visto un’ amministrazione che accoglie le proposte e la comunità che partecipa alla realizzazione di un bene comune”

Banda ultralarga, Morganti: “a fine lavori saranno collegate 1140 abitazioni”

“Per le case sparse verrà garantita la rete aerea. Lavori effettuati in maniera tragica”

Durante l’incontro di frazione a Roncastaldo sindaco e Maggioranza hanno trattato il tema della ‘banda ultralarga’ , dei lavori e dei ripristini:
“...finiti i lavori, verranno date le informazioni delle imprese a cui ci si potrà rivolgere per allacciarsi alla Banda Ultralarga e verranno collegate n.1140 abitazioni del nostro Comune. Alle case sparse garantiranno la possibilità di avere la rete aerea con cui si dovrebbe riuscire a coprire tutto il territorio, salvo casi eccezionali o situazioni particolari. Verranno poi svolti ulteriori lavori per portare la Banda nelle abitazioni. Al termine dei collaudi - probabilmente in estate - verranno date le informazioni ai cittadini per richiedere i preventivi."

I ripristini dovrebbero essere svolti la prossima primavera e gli interventi saranno di 1 m di larghezza delle ‘trincee’. “La ditta che ha effettuato gli interventi, ha lavorato in maniera tragica” ha commentato il sindaco

Giorno della Memoria, venerdì 26 gennaio proiezione del film 'Terezin'.

Al Cinema Vittoria di Loiano.
In occasione del Giorno della Memoria,  venerdì 26 gennaio alle ore 9.30 al Cinema Vittoria di Loiano, proiezione del film Terezin.
L'iniziativa è rivolta innanzitutto ai ragazzi delle scuole medie di Loiano e IPAA Luigi Noè, ma è aperta gratuitamente e senza prenotazione, a tutta la cittadinanza.

Spostare la baracchina in Fondazza costerebbe 78.000€

La Giunta approva lo studio di fattibilità e ora cerca qualcuno interessato allo spostamento e alla gestione

Con la Delibera n 180 (allegata) ala Giunta ha approvato lo “Spostamento nel giardino pubblico Fondazza della baracchina destinata alla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande di via Garibaldi”. Dopo cinque anni di annunci, impegni e dichiarazioni, la Giunta ha infatti approvato uno studio di fattibilità (costato € 2.200), per lo  spostamento all’interno  del giardino  pubblico della Fondazza della baracchina di via Garibaldi.

Lo Studio, che non è stato allegato alla Delibera, riporta relazioni, elaborati, elenco prezzi ed il quadro economico dove emerge che il costo dello spostamento ammonterebbe a € 78.204,73
Il condizionale è d’obbligo poiché ora l’Amministrazione cercherà, attraverso un Bando, di individuare un soggetto interessato allo spostamento e gestione del chiosco.

Va ricordato che la cifra riportata nello studio è più del doppio di quella preventivata dall’Ufficio Tecnico al momento dell’acquisto (€ 30.000) e si sommerebbe ovviamente a quanto già speso nel 2016 per comprarla (€ 19.000). La baracchina era stata acquistata nel 2017 a € 19.000 dall'Amministrazione precedente

Che la spesa di spostamento sia sproporzionata lo aveva già dichiarato proprio il Comune il 1° marzo 2020: “…nei mesi scorsi la Giunta ha preso in analisi l’idea della precedente Amministrazione di spostare il manufatto presso i giardini della Fondazza in quanto - nell’attuale posizione - era stata valutata l’incompatibilità dell’uso (somministrazione di bevande e alimenti) per motivi igienico-sanitari, di sicurezza e di viabilità.
E’ stata quindi formulata una stima dei costi per l’intervento di spostamento che si è rivelato molto più oneroso dell’investimento stesso per acquistarla, soprattutto per le lavorazioni necessarie per la rete impiantistica e gli scarichi. A fronte di questi dati, e con l’intenzione di non investire ulteriori risorse pubbliche, l’Amministrazione ha quindi preso in considerazione diverse ipotesi di utilizzo alternativo aprendo un confronto con le Associazioni e i Commercianti.”

Di questa e di tutte le altre problematiche, se ne occuperà ormai la prossima Amministrazione che dovrà decidere se proseguire su questa linea.

Pagine

Back to Top