Sabato, 25. May 2019 - 17:50

Agricoltura e ambiente

Legambiente: "sulle cave di Loiano positiva risposta del Presidente della Regione"

"Anomalia nella politica estrattiva delle cave-PIAE, sostenuta dall'Assessore del Comune"

COMUNICATO STAMPA

 

ANOMALIA NELLA POLITICA ESTRATTIVA DELLE CAVE - PIAE

Sostenuta dall’Assessore “alle Cave” del Comune di Loiano

 

POSITIVA RISPOSTA DEL PRESIDENTE BONACCINI alle 

NOSTRE opposizioni AMBIENTALI

 

Da oltre un anno il  Circolo LEGAMBIENTE SettaSamoggiaReno, in collaborazione con una rete di Comitati e Associazioni, ha posto l'attenzione sul progetto di ampliamento delle cave a Campuzzano e Cà dei Boschi nel Comune di Loiano.

 

L'ampliamento di una cava di ghiaia minaccia 9 ettari boschivi in una zona di particolare interesse paesaggistico e ambientale. Si tratta di un territorio fortemente instabile, già parzialmente coinvolto da una frana, nel quale verrebbero abbattuti circa 16.000 alberi.

Lo scorso dicembre, congiuntamente con le altre Associazioni, avevamo inviato una lettera all'attenzione del Presidente della Regione, Stefano Bonaccini, nella quale venivano espresse tutte le nostre preoccupazioni e le osservazioni a tutela dell'ambiente per le quali ci opponiamo al progetto. Non ultima, seppur non relativa a temi ambientali, quella che evidenzia come la cava sia di una ditta oggi in crisi e di possibile chiusura, ovvero Coop-Costruzioni.

Ubaldo Radicchi referente per il Circolo LEGAMBIENTE SettaSamoggiaReno, sottolinea, inoltre, che “alla base della nostra opposizione c'è anche l'assenza di qualsiasi processo partecipativo o di condivisione con la cittadinanza da parte dell'Amministrazione e dell’Assessore all’Ambiente, ma direi “delle Cave” di Loiano”.

E' di qualche giorno fa la risposta del Presidente regionale Bonaccini alla nostra lettera. Non ci rassicura leggere che - sono state rispettate tutte le valutazioni ambientali e che, quindi, la Regione approva il piano estrattivo – come riportato nella sua comunicazione, ma che la Regione valuterà ancora tutte le nostre argomentazioni contrarie e questo piano devastante interessato al territorio di Loiano.

Radicchi ricorda a Bonaccini e all'Assessore Rocca di Loiano che: “la prevista compensazione della trasformazione del bosco, con 9 ettari rimpiazzati a lotti, non garantisce la tenuta del delicato equilibrio dell'ecosistema locale”.

Venti con raffiche fino ai 110 km/h ma in attenuazione nel corso della serata

L'allerta della Protezione Civile prevede un graduale miglioramento nella giornata di lunedì 11 gennaio

Nelle zone di alta e media collina un vento medio dell'ordine di 50/60 km/h con raffiche fino ai 70-80 km/h, sui rilievi  vento medio dell'ordine di 70-80 km/h e raffiche fino a 100-110 km/hQuesta la situazione riportata dall'allerta della Protezione Civile (allegata) per quanto riguarda la nostra Regione che dovrebbe lentamente migliorare nel corso della giornata (lunedì 11 gennaio).

Segnalazione di rifiuti in via Simiani

Il cassonetto non viene vuotato da giorni e con le festività la situazione si è aggravata

Riceviamo e pubblichiamo una segnalazione proveniente da un residente di via Vezzano. Da molti giorni il contenitore del vetro in via Simiani non viene vuotato ed il materiale fuorisce rompendosi sulla strada creando anche potenziale pericolo per la circolazione.

Con le festività la situazione se possibile, è  peggiorata  perchè non è neanche più possibile chiudere il coperchio. I cittadini lamentano l'assenza di contenitori più grandi o la campana del vetro.

La segnalazione è già stata  inviata agli uffici competenti.

Nuovo esposto del WWF per il taglio degli alberi del lungo Savena

Per l'Associazione il taglio indiscriminato di 30 ettari di alberi ha fortemente compromesso l'habitat dell'area

Con un articolo a firma di Valerio Varesi apparso oggi (31 dicembre 2015) su 'La Repubblica Bologna, si torna a parlare dell'imponente taglio di alberi avvenuto lo scorso anno nel lungo Savena.

 Nel pezzo vengono ripercorse le varie tappe della vicenda iniziate quando Comune di Pianoro chiese l’autorizzazione all’Autorità di Bacino del Reno per intervenire con un taglio 'selettivo' della vegetazione. Il permesso venne  quindi concesso limitatamente a quella "secca, ammalorata, inclinata e cresciuta a ridosso della strada o all’interno dell’alveo" (come si legge nella Delibera) Il vantaggio per il Comune è notevole perchè la gara viene realizzata a compensazione, cioè a costo zero per il Comune poichè i lavori verrano 'coperti' con il legname tagliato.

Calano ancora gli introiti dalle cave: -15.000€ nel Bilancio 2015

Preoccupazione anche per il fallimento di una delle Aziende incaricate degli scavi

Le cave di Loiano a Cà dei Boschi rendono sempre meno. Negli anni gli introiti dalle attività estrattive hanno visto una costante diminuzione così come le opere compensative che nell’ultimo Piano non sono state nemmeno previste.

Nel Bilancio 2015 la voce attività estrattive prevedeva un introito di € 75.000 al lordo dei trasferimenti da riconoscere alla Regione e Città Metropolitana, al costo dei controlli (€ 28.000) e delle quote dei cavatori.

Durante la Commissione del 21 novembre, sono state però presentate le varie voci di assestamento al Bilancio dell’anno in corso  che nell’Area Territorio e Ambiente, vedono una minore entrata di € 15.000  dei proventi per attività estrattiva.

Segnalazione abbandono di mobili in pineta

Un cittadino segnala questa struttura che giace abbandonata da mesi vicino alla strada

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

 

Buongiorno, scusate ma vorrei segnalare che da molti mesi in pineta vicino alla stradina ci sono questi mobili che credo possa essere una specie di gazebo. Non so se è abbandonata perchè mi sembra in buono stato ma è lì da mesi e nessuno se ne cura. Grazie e scusate il disturbo e vi mando la foto

Interventi di ripristino della pineta. Ancora nessuna ipotesi per la realizzazione della baita

"Alla luce dei danni subiti, si rivedrà nel complesso la pineta"

"Alla luce dei danni subiti e considerata la gravità della situazione generale, si è pensato di rivedere nel complesso la pineta". In risposta ad una interrogazione del gruppo Loiano nel cuore, l'amministrazione loianese annuncia prossimi  interventi nella pineta dopo i danni causati dalla nevicata del febbraio scorso.

Aumenta la produzione dei rifiuti nel trimestre. Incrementa la percentuale di differenziata

Da maggio a luglio +12% di rifiuti prodotti. La differenziata al 47%

Sono stati resi noti i dati della raccolta dei rifiuti e della differenziata nel nostro Comune relativi al periodo maggio-luglio. In maniera molto più evidente rispetto al primo periodo dell'anno, in questi mesi si è registrato un preoccupante aumento della produzione dei rifiuti che nel trimestre passa da 621 a 697 tonnellate. 

Pagine

Back to Top